Dal 30 Giugno 2015 è partita la possibilità per le imprese siciliane di ottenere il 50% di fondo perduto su progetti finalizzati alla riduzione dei consumi di energia nelle unità produttive aziendali. Il bando nazionale è applicabile sia a nuovi programmi da avviare, sia a programmi di investimento già avviati  dopo il 17/05/2014 e ancora non completati (in quest’ultimo caso le spese già sostenute non devono superare il 70% dell’intero ammontare).

Inutile dire che si tratta di un’opportunità ghiotta per molti aspetti. In primis per la percentuale elevata del contributo messo a disposizione, in secondo luogo per la tipologia di interventi ammessi:

– isolamento termico (rivestimenti, pavimentazioni, infissi, isolanti, eco-edilizia,coibentazioni);

– razionalizzazione, efficientamento e/o sostituzione di sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica, illuminazione, installazione di inverter, sistemi di monitoraggio consumi, ecc.);

– impianti, attrezzature e macchinari funzionali al contenimento dei consumi energetici;

– installazione, per il solo fine dell’autoconsumo, di impianti per la produzione e la distribuzione di energia termica ed elettrica (potenza non superiore a 500KW);

– opere murarie e assimilate (max. 40% dell’investimento complessivo).

Si consideri che il bando prevede anche un ulteriore supporto sotto forma di finanziamento agevolato senza interessi passivi che potrebbe aiutare molte imprese a sostenere l’investimento (fino al 75% della spesa)

Il progetto deve prevedere un importo minimo pari a 30.000 euro. 

I requisiti sono diversi e verranno discussi con i nostri consulenti; i più importanti per capire autonomamente se è possibile accedere al bando sono:

– essere costituiti da almeno un anno;

– essere iscritti come attivi nel Registro delle Imprese;

– tenere una contabilità ordinaria.

Per maggiori informazioni, dato che questo è un articolo introduttivo, contattate i consulenti:

Ing. Vito Alessio Iovino (cell. 392.8760440 – mail. alessio.iovino@studioscurto.it )

Dott. Roberto Scurto (cell. 366.1426183 – mail. studioscurto@gmail.com)

[Articolo Studio Scurto, [Visualizza]